Vai al contenuto
Ultime News
  • InvisionTech è alla ricerca di Staff "SERIO" da inserire nel proprio organico
  • per saperne di più leggere
  • questa discussione

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'invisiongame'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Regolamento
    • Regolamento Generale
  • InvisionHome
    • Presentazioni nuovi Iscritti
    • Aiutaci a Crescere
    • Plugins & Applicazioni
    • Segnalazione Bugs
  • InvisionOff
    • Off Topic
    • Cinema & Tv
    • Sport & Motori
  • InvisionNews
    • News & Articoli
  • InvisionConsole
    • Sony Console
    • Microsoft Console
    • Nintendo Console
    • Recensioni & Anteprime
    • Trucchi Guide & Soluzioni
  • InvisionPc
    • Computer Games
    • Hardware & Software
  • InvisionFocus
    • Tecnologia
    • Scienza
    • Ambiente
    • Cultura
    • Mistero
    • Comportamento
  • InvisionMercatino
    • Mercatino Generale

Calendari

  • Community Calendar

Gruppo


ID Playstation Network


ID Xbox Live


Skype


Facebook


Twitter


Biography


Location


Interests


Occupation

Trovato 72 risultati

  1. Regolamento di InvisionGame

    Regolamento Da leggere con attenzione: Queste regole sono comunicati atti a chiarire le varie responsabilità di tutti i membri della comunità qui su Invisiongame. Esse devono essere rispettate da tutti al fine di garantire una divertente e produttiva esperienza per tutti gli ospiti e i membri della community. REGOLAMENTO GENERALE DEL FORUM 1 - Comportamento 1.1 – Comportamento Non sono consentite: a) Discussioni riguardanti pornografia, pirateria e pubblicità di alcun tipo, oltre a qualsiasi attività illecita ai sensi delle vigenti leggi italiane. b) Da evitare inoltre l'apertura di discussioni aventi per oggetto nudi o immagini sconvenienti e/o scabrose, anche a causa della presenza di minorenni nel forum di discussione. 1.2 - Rapporti tra utenti Non sono tollerati insulti fra utenti. a) La critica di un'idea altrui non deve mai diventare occasione di insulto o ingiuria. A causa dell'impossibilità di stabilire regole precise, in base al contesto della discussione i moderatori avranno piena discrezionalità nella scelta dei giorni di sospensione od eventuale bannaggio, adottato come misura estrema. b) Critiche all'operato dei moderatori e alle decisioni prese dagli stessi dovranno essere portate avanti in forma privata tramite messaggi privati in caso di sospensione o via e-mail o altre forme extra-forum in caso di bannaggio. Evitare di reiscriversi per protestare. Sono inoltre da evitare tutte quelle discussioni (ad esempio a carattere politico, razziale, religioso, ecc) che possano ledere in qualche modo la sensibilità altrui o che si ritenga generino facilmente polemiche e litigi tra gli utenti. Lo staff del forum si riserva pertanto l'incontestabile diritto di bloccare per tempo, prima che possa degenerare, qualunque discussione risponda alle caratteristiche sopracitate. Ogni utente, in questi casi, verrà ritenuto responsabile delle sue affermazioni. 1.3 - Segnalazioni a) Comportamenti non compatibili con il suddetto regolamento andranno segnalati ai moderatori attraverso canali ritenuti più comodi. Chiediamo la vostra collaborazione per poter usufruire al meglio dello spazio comune. 1.4 - Note generali a) Ricordiamo inoltre che, più di ogni regolamento, dovrebbero essere il buonsenso e la buona educazione, in primis, a determinare una condotta che regoli un rapporto sereno con gli altri. b) Evitare di iscriversi con più nick, per rendere il gravoso lavoro di moderazione il più sereno e semplice possibile. c) Il forum non è una chat: evitare di aprire discussioni che ne ricalchino lo stile. Evitare di far degenerare le discussioni con interventi non inerenti all'argomento trattato. Scherzare si può, ma lo scherzo è bello quando dura poco. d) Lo staff del forum declina ogni responsabilità riguardo al contenuto di eventuali discussioni in cui non è stato possibile intervenire per tempo. e) La deliberata inosservanza di quanto riportato nei punti può comportare l'immediato bannaggio dal forum o la sospensione dallo stesso, secondo il parere insindacabile dei moderatori-amministratori del forum. f) Evitare inoltre di postare con sole faccine o comunque con scritti il cui unico merito sia quello di zavorrare inutilmente il forum. Questo spazio è messo a disposizione degli utenti per impostare discussioni costruttive e utili per tutti i lettori. g)La lingua ufficiale del Forum è l’italiano. Nessuna altra lingua sarà concessa se non in casi particolari che saranno decisi dagli Amministratori. Messaggi scritti in lingua approssimativa o poco comprensibile (il cosiddetto ‘sms style’) non verranno tollerati. 2 - Contestazioni L'operato dei moderatori è insindacabile e può essere giudicato solo dall'Amministrazione. È comunque permesso chiedere spiegazioni, non utilizzando però lo spazio pubblico del forum. Eventuali contestazioni vanno effettuate via e-mail oppure tramite i messaggi interni (PM) e comunque in forma privata. Verrà immediatamente chiuso ogni thread avente come oggetto argomenti di contestazione in chiave polemica. Chi dovesse insistere in simile atteggiamento, verrà immediatamente allontanato dal forum secondo l'insindacabile giudizio dei moderatori. Per quale motivo si chiede di esporre le proprie contestazioni in forma privata? In primo luogo per ordine pubblico: aprire topic dichiaratamente polemici di certo non aiuta a mantenere costruttivo il clima del forum. D'altro canto, nella comunicazione privata tra utente e moderatore-amministratore diviene più semplice poter chiarire le posizioni divergenti e, se possibile, cercare punti d'incontro costruttivi. Da parte dei moderatori e dell'amministrazione del forum vi è sempre piena disponibilità al dialogo, in forma privata (via mail o messaggi privati) per cercare di appianare possibili rimostranze. Cercare il dialogo è in ogni caso la strada preferibile per appianare discordie o, quantomeno, meglio capire il perché di interventi da parte dei moderatori e/o degli amministrato 3 - Chiusura Discussioni Verrà chiusa ogni discussione dove argomenti o toni non risultino idonei alla linea di condotta del forum. Se nel corso della discussione il topic dovesse degenerare (anche con un solo post) è data ampia facoltà di intervenire al moderatore anche con la chiusura del thread o, nei casi più gravi, con il bannaggio/sospensione immediato/a del/dei responsabile/i. Per le violazioni meno gravi, ad insindacabile giudizio del moderatore, si potrà procedere alla modifica del messaggio incriminato. È espressamente vietato aprire nuove discussioni dove l'argomento sia la contestazione di chiusura di topic. 4 - Bannaggio Utenti Il bannaggio di un utente ha come conseguenza la disattivazione irreversibile del nick name utilizzato. Qualora un utente bannato si reiscriva al forum e venga scoperto dai moderatori o dagli amministratori in atteggiamenti simili a quelli che ne hanno comportato il bannaggio, verrà nuovamente bannato. Qualora questo utente continui a riscriversi, con l'unico fine di contestare e ostacolare il regolare svolgimento dei post sul forum si procederà al bannaggio definitivo. Verranno inoltre bannati tutti i cloni di utenti sospesi. In casi di particolare gravità per i quali l'amministrazione del forum ritenga opportuno estromettere a tempo indeterminato una persona dal comportamento critico o destabilizzante: a) Si procederà al bannaggio immediato di quegli utenti che, appena iscritti, aprano thread in tono polemico e/o provocatorio. b) Piena discrezione, da parte dei moderatori-amministratori, di espellere dal forum o impedirne/limitarne l'utilizzo a quegli utenti che, con il loro comportamento (atteggiamento polemico, litigioso, antisociale) risultino in qualche modo destabilizzanti per il forum, pur non infrangendo di fatto nessuna regola. c) In caso di richiesta dell'autorità competente, l'Amministrazione metterà a disposizione tutte le informazioni in suo possesso per aiutare nell'identificazione di utenti che hanno tenuti comportamenti non legali d) In alternativa al bannaggio si può attuare il provvedimento disciplinare della sospensione, che prevede l'esclusione dal forum per un periodo di tempo fissato dal moderatore/amministratore. Questo provvedimento verrà applicato, a discrezione dei moderatori, nei casi in cui il comportamento dell'utente sia grave ma non al punto da richiedere una sospensione a tempo indeterminato dal forum. 5 - PM (messaggi privati) I messaggi privati (PM) sono un'utile opzione del forum che dà la possibilità agli utenti di scambiarsi comunicazioni e informazioni di carattere personale. Non sono ammessi messaggi privati il cui contenuto contenga insulti o offese nei confronti del destinatario. Qualora un utente venisse fatto oggetto di offese personali tramite messaggio privato o un pvt contenesse oscenità o quant'altro sia palesemente contro il buon senso, ha pieno diritto di rivolgersi ai moderatori chiedendo il loro intervento. I PM sono privati ma, in caso di persistente loro utilizzo in modo non appropriato, i moderatori sono autorizzati a bannare o sospendere l'utente colpevole di questo abuso. 6 - Accettazione del Regolamento Procedendo con la registrazione al forum il regolamento viene dichiarato accettato in tutte le sue parti dall'utente che si registra. Il regolamento viene periodicamente aggiornato, così da meglio adattarne i contenuti all'evolversi del forum e, possibilmente, garantire il miglior utilizzo del forum agli utenti che lo utilizzano. Ogni modifica inserita al regolamento viene automaticamente accettata dagli utenti registrati, iscritti anche in periodo antecedente l'ultima modifica; si invitano gli utenti a verificare periodicamente la presenza di nuove norme all'interno del regolamento del forum. Queste sono le Infrazioni. - Contenuti inappropriati (osceni, volgari, diffamatori, minatori, sessuali, politici, religiosi o razziali etc...), messaggi e/o riferimenti lesivi alla coscienza altrui - Flame (intervento offensivo verso altri utenti) - Trolling (provocazione anche non inerente all'argomento, spesso per generare il flame) - Insulti (compresi insulti parziali, coperti da asterischi o riferimenti espliciti) - Spam in sezioni non adatte e in modo eccessivo - Flooding (intasamento con una raffica di post, più o meno sensati) - Multiposting (non è consentito rispondere se l'ultimo messaggio è il proprio. Se necessario, si ricorra all'edit, impariamo bene questa cosa) - Promozioni di azioni contro il regolamento di 4Story (Link da dove scaricare hack per esempio o cose del genere) - Trascrizione in chiaro di Messaggi Privati senza il consenso dell'altro interlocutore - Multiaccount (Avere più di un account è contro il regolamento) Le sanzioni saranno date a discrezione dei moderatori valutando assieme la gravità dell'infrazione. I Nickname e le Firme devono seguire le stesse regole sopra citate e non devono assolutamente avere contenuti osceni, volgari, diffamatori, minatori, sessuali, politici, religiosi o razziali. Grazie a tutti per l'attenzione, l'Amministarore.
  2. Duke Nukem sta per tornare?

    Sembra che Duke Nukem sia pronto a tornare. A farlo supporre, è un misterioso countdown comparso sul sito ufficiale della serie di videogiochi, che prelude ad un annuncio tra esattamente 8 giorni e 6 ore dal momento in cui battiamo questa notizia. C'è però da notare che la pagina è decorata con festoni che indicano la celebrazione di un ventesimo anniversario. Andando a ritroso, risaliamo quindi a Duke Nukem 3D, arrivato esattamente vent'anni fa—nel 1996. Che, quindi, l'annuncio riguardi una possibile rimasterizzazione del gioco? Rimanete con noi per tutti i possibili dettagli che saranno diffusi sull'argomento. Intanto, potete vedere il conto alla rovescia al link che vi proponiamo in calce alla nostra notizia. A voi piacerebbe un ritorno di Nuke Dukem 3D? Data di uscita: Pc 1996 - Android 1 novembre 2011 – 14 Gennaio 2015 (PS3, Vita) Links consigliati: Sito ufficiale con countdown
  3. Svelati i Games With Gold di settembre

    Major Nelson ha annunciato quelli che saranno i Games With Gold per il mese di settembre. Gli utenti Xbox One potranno scaricare senza ulteriori esborsi, a patto che siano abbonati Gold, i seguenti giochi: - Earthlock: Festival of Magic (tutto il mese) - Assassin's Creed Chronicles: China (dal 16 settembre al 15 ottobre) Gli utenti Xbox 360 vedono invece questi due giochi per la loro libreria: - Forza Horizon (dal 1 al 15 settembre) - Mirror's Edge (dal 16 al 30 settembre)
  4. The Witcher 3 GOTY

    Come vi avevamo anticipato questo pomeriggio, BANDAI NAMCO Entertainment Europe e CD PROJEKT RED, creatori della serie di giochi di The Witcher, hanno annunciato la data di uscita di The Witcher 3: Wild Hunt - Game of the Year Edition. The Witcher 3: Wild Hunt - Game of the Year Edition offre oltre 150 ore di avventure open world e vede i giocatori entrare nei panni del cacciatore di mostri Geralt di Rivia mentre si mette alla ricerca di una bambina in Wild Hunt, fronteggia uno spietato capitano fuorilegge in Hearts of Stone e svela il terrificante segreto della meravigliosa regione di Toussaint in Blood and Wine. La GAME OF THE YEAR EDITION include il gioco base, vincitore di oltre 250 premi come Gioco dell’Anno e gioco più acclamato del 2015 con più di 800 riconoscimenti, entrambe le espansioni – Hearts of Stone e Blood and Wine – e tutti i contenuti scaricabili e gli aggiornamenti rilasciati. Il gioco sarà disponibile per PC, Xbox One e PlayStation 4 dal 30 agosto 2016. https://www.youtube.com/watch?v=5mh4C9dGCi0
  5. Può ancora fare danni Iceworm

    Una vecchia base militare Usa, dimenticata sotto i ghiacci della Groenlandia, può riversare nell'ambiente tutto il suo carico di inquinanti, anche radioattivi. Benvenuti a Camp Century. La storia è di quelle alla James Bond: un’operazione militare in gran segreto sotto la calotta dei ghiacci della Groenlandia. Ma non è l’idea di un nuovo film: è realmente accaduto durante la Guerra Fredda, quel conflitto mai dichiarato tra Usa e Urss, "ufficiosamente" concluso nel 1991, con la caduta del Muro di Berlino. Camp Century è stata costruita dalla US Army Corps of Engineers nel 1959: una città sotterranea il cui scopo ufficiale era quello di condurre ricerche scientifiche nella calotta dei ghiacci. All'ombra della scienza (che pure c'era) si nascondeva l'Iceworm Project, una base di lancio per missili balistici. Camp Century: lo scopo militare non esiste più, ma può ancora fare danni Il progetto venne sviluppato fino al 1967: gran parte delle installazioni sotterranee era stata completata, e tuttavia gli Usa decisero di abbandonare Camp Century perché lo spessore dei ghiacci al di sopra della base andava aumentando. Era in quel periodo convinzione diffusa che la Terra si avviasse a una piccola era glaciale, e i responsabili del progetto temevano che l'espansione dei ghiacci potesse "stritolare" la base. La posizione di Camp Century in Groenlandia LE CONSEGUENZE DELLA GUERRA. Ora la situazione è ben diversa: stando a molte previsioni, entro il 2090 si arriverà a una condizione dove la quantità di neve che si depositerà sarà inferiore a quella che fonderà. Da qui il problema: entro un secolo è possibile che quel che venne stoccato in quei 10 anni di lavori nella base segreta potrebbe venire alla luce, inquinando profondamente l’ambiente. Rifiuti di ogni genere, gasolio, inquinanti organici come il PCB (utilizzato dai militari nelle vernici) e rifiuti radioattivi prodotti dal generatore nucleare del campo potrebbero disperdersi in un ambiente molto delicato dal punto di vista ecologico. Oltre a tutte le problematiche legate appunto al riscaldamento globale, questa situazione «potrebbe portare a nuove tensioni politiche, soprattutto tra Usa e Danimarca (a cui la Groenlandia fa capo)», afferma Liam Colgan, della York University (Toronto) che ha coordinato lo studio pubblicato su Geophysical Research Letters. La ricerca ha dipinto due scenari: il primo che prevede un innalzamento della temperatura media terrestre di 5 °C entro il 2100 e che vedrebbe, per la riduzione dei ghiacci, un grave inquinamento dell'area entro il 2090; il secondo, basato su un minore aumento delle temperature, concede... più o meno un secolo in più. In altre parole, tutto quel materiale prima o poi farà comunque danni. Il tempo per fare le pulizie di fino ci sarebbe, ma sarà fatto?
  6. Nelle persone con obesità è stata osservata una sensibile riduzione di sostanza bianca, non associata a cali cognitivi. Difficile stabilire se sia causa o effetto dell'aumento di peso. Più vecchi della reale età anagrafica. Il cervello delle persone obese o sovrappeso appare invecchiato di 10 anni rispetto a quello dei coetanei normopeso. Lo rivela uno studio in risonanza magnetica delle università di Cambridge e Yale pubblicato sulla rivista scientifica Neurobiology of Aging. La differenza si vede, in particolare, nella sostanza bianca, l'insieme di fasci di fibre nervose che collegano le varie aree cerebrali, il volume dei quali diminuisce con l'età, nelle persone di tutte le taglie. Ma l'entità di questo assottigliamento sarebbe correlata all'indice di massa corporea (BMI, Body Mass Index). In giallo, la sostanza bianca di un soggetto di 56 anni con BMI di 19.5 (a sinistra) e di un 50enne con BMI di 43.4 (a destra). INVECCHIAMENTO PRECOCE. Le scansioni cerebrali di 246 persone normopeso e 227 soggetti obesi o sovrappeso tra i 20 e gli 87 anni hanno evidenziato che, all'età di 37 anni - quando inizia la riduzione del volume dei fasci di fibre nervose - la sostanza bianca dei secondi appare più sottile di quella dei primi. La differenza è massima ai 40 anni per poi stabilizzarsi su uno scarto corrispondente a 10 anni di "vecchiaia" in più, per gli obesi. NESSUNA CONSEGUENZA. Questo è quanto emerge dalle immagini. Occorre però fare alcune precisazioni. L'assottigliamento di sostanza bianca non ha comportato alcun calo nelle prestazioni cognitive, per le persone sovrappeso (il cui QI risultava in linea con quello dei coetanei magri). CAUSA O EFFETTO? Inoltre è difficile stabilire se la riduzione del volume di fibre nervose sia causata dall'aumento del BMI, se ne sia la causa o se abbiano entrambi un'origine comune. «Può darsi che i geni responsabili dell'obesità siano anche responsabili della riduzione del cervello; o che un cambiamento a livello del cervello porti a mangiare oltre misura», spiega Lisa Ronan, a capo dello studio. ALCUNI DISTINGUO. In più lo studio ha il limite di non seguire i pazienti nel corso del tempo (perché "fotografa" soltanto la situazione attuale) e anche l'uso del BMI può nascondere insidie, perché non tiene conto della massa muscolare, diversa dal grasso corporeo. Occorrerà chiarire il rapporto tra questa correlazione e l'insorgenza di malattie neurodegenerative. Se la relazione tra demenze e obesità è da sempre controversa, tra gli stili di vita che proteggono dall'invecchiamento cerebrale ci sono senz'altro un'alimentazione sana e una vita attiva.
  7. Box Avatar

    Ciao a tutti, nuovo box avatar con userinfo a tendina, oltre a questo la modifica ha apportato piccole migliorie grafiche allo stile del post che adesso ha un'aspetto leggermente più tondeggiante rispetto al classico rettagongolo :wink:
  8. Gran Turismo Sport

    Kazunori Yamauchi, game director di Polyphony Digital, ha rivelato che Gran Turismo Sport è completo al 70%. Yamauchi, parlando con la testata cinese Sina, secondo quanto tradotto da GT Planet, ha spiegato come il team “stia lavorando duramente ogni giorno”. “Stiamo lavorando tutti i giorni e il gioco migliora quotidianamente” sono state le parole del game director “Il progresso, durante l’evento di Londra era pari al 50% invece ora è circa al 70%. Ci sono molti aspetti che possono essere ulteriormente migliorati”. Ricordiamo che Gran Turismo Sport debutterà, in esclusiva per PlayStation 4, il 16 novembre.
  9. Ride 2

    Sul sito ufficiale del gioco, Milestone ha annunciato la data d'uscita del suo RIDE 2: il videogioco dedicato alle due ruote, già atteso per l'autunno, sbarcherà su PC,Xbox One e PlayStation 4 il prossimo 7 ottobre. In caso vogliate pre-ordinare la vostra copia, sono previsti dei bonus, mostrati nel dettaglio sullo stesso sito. Come leggiamo, "preordina ora e scarica il contenuto bonus! Due moto esclusive, la Suzuki Hayabusa 2015 e la Aprilia Tuono V4 Factory 2015 e 10 caschi! Due delle case costruttrici più importanti al mondo, Suzuki e Aprilia, ti danno la possibilità di testare le loro punte di diamante presenti a catalogo: la Suzuki Hayabusa e la Aprilia Tuono V4 Factory, entrambe con livree originali del 2015! Grazie alla Suzuki Hayabusa e il suo motore a 4 cilindri potrai accelerare da 0 a 100 km/h in 3 secondi e raggiungere i 200 km/h in soli 7,3 secondi! Con la Aprilia Tuono V4 Factory invece potrai divertirti gareggiando con la moto che ha vinto ben 4 Campionati del Mondo Costruttori Superbike e 3 Campionati del Mondo Piloti Superbike. Inoltre, il pack da 10 caschi ti permetterà di distinguerti dai tuoi avversari indossando alcuni dei modelli più iconici come Nolan, X-Lite, Suomi, AGV e molti altri." I contenuti bonus sono stati mostrati in un breve trailer dedicato, che potete vedere in embed qui sotto. Milestone ha pubblicato un nuovo aggiornamento sul sito ufficiale di RIDE 2 dedicato ai nuovi Virtua Rider. Il Virtua Rider, caratteristica già proposta nel primo Ride, torna in Ride 2 con nuove funzionalità. Così come nel primo episodio, i Virtua Rider sono riproduzioni guidate dall’IA dei profili della propria lista amici: ne mantengono le caratteristiche di base, e partecipano attivamente alle gare. Come usarli quindi? Accedendo alla voce La Mia Squadra nel menu principale sarà possibile selezionare i “Compagni di Squadra”. Oltre ad alcune scelte predefinite dedicate a chi non potrà avere disponibilità di una connessione online, in questa sezione potrete navigare la vostra lista amici, e, in caso posseggano una copia di Ride 2, effettuare il download dei loro rispettivi Virtua Rider. Questi ultimi, oltre a mostrare un punteggio da 1 a 8 basato sulla bontà dei loro tempi registrati in gara, manterranno uno stile di guida prossimo a quello dei loro proprietari, oltre ad utilizzare la moto preferita e l’abbigliamento scelto, naturalmente aggiornandosi man mano che i vostri amici proseguiranno nell’esperienza di gioco. In fase di definizione della squadra, potrete scegliere un “braccio destro” e altri due compagni di squadra: il primo sarà sempre presente nelle vostre gare, anche in Carriera, gli altri due vi accompagneranno invece nelle sfide Squadra VS Squadra, di cui parleremo la prossima settimana. Ricordiamo che RIDE 2 sarà disponibile dal prossimo 7 ottobre per Windows PC, Sony Playstation 4 e Microsoft Xbox One.
  10. Nonostante il tanto atteso annuncio del ritorno di Crash Bandicoot, dovremo aspettare ancora un po' prima di rivedere il peramele fare capolino sulle nostre console di nuova generazione. Nell'attesa della riproposizione dei primi tre, storici capitoli su PS4, quale occasione migliore per ripercorrere la storia della serie? Nel corso di questi speciali, attraverseremo la vita di Crash Bandicoot, osservando il nostro esemplare dalla sua nascita fino alla sua - temporanea - scomparsa. Siete pronti? La nascita di un mito Siamo nel 1994, i Naughty Dog sono uno studio ancora giovane, retto dai suoi fondatori, Andy Gavin e Jason Rubin. Dopo aver presentato Way of the Warrior ad Universal Interactive Studios, i giovani sviluppatori firmarono un contratto che prevedeva la realizzazione di altri tre giochi per conto di Universal. I giochi creati, quindi, sarebbero rimasti in mano a Universal una volta terminato il contratto: i Naughty Dog non avrebbero mai avuto alcun diritto sulla loro creatura. Gavin e Rubin decisero di puntare su un genere nuovo per il loro team, vale a dire i platform, già all’apice del loro successo negli anni ’90; lo fecero scegliendo come console di destinazione la Playstation di Sony, ai tempi priva di una vera e propria mascotte rappresentativa, nei tempi in cui Mario e Sonic erano i simboli di Nintendo e Sega. Gavin e Rubin decisero di utilizzare un animale poco conosciuto come base per il loro nuovo personaggio: dopo aver considerato i vombati (il titolo provvisorio del gioco, all’inizio dello sviluppo, era Willy the Wombat), la scelta ricadde sui bandicoot. Ed è in quel momento che vide i natali Crash Bandicoot, il cui primo titolo omonimo uscì su PS1 nel 1996, riscuotendo un ottimo successo di pubblico e critica. Negli anni in cui Nintendo sperimentava coi mondi aperti in 3D con Mario 64,Crash Bandicoot era un titolo meno ambizioso: sebbene il mondo di gioco fosse in tre dimensioni, i livelli erano chiusi e ben delimitati. Questo non significa che il gioco fosse semplicistico, affatto: il primo titolo della serie è anzi famoso per la sua difficoltà quasi proibitiva. Il gioco richiede infatti una precisione millimetrica nei salti e nell’eliminazione dei nemici, pena una morte istantanea. Il protagonista del gioco, Crash Bandicoot, deve attraversare quattro isole per salvare la sua fidanzata Tawna dalle grinfie del malvagio Dottor Neo Cortex, colui che ha trasformato Crash in un animale intelligente (…O quasi). Ciascuna delle quattro isole presenta una sequela di livelli che va a concludersi con la sfida a un boss, elemento classico dei platform che tornerà anche negli altri episodi della serie. In ogni livello, oltre a nemici e burroni, sono presenti quelle che diventeranno un elemento caratteristico della saga, vale a dire le scatole: presenti in varie tipologie, rompere tutte le scatole del livello comporta l’ottenimento di una gemma argentea, necessaria se si vuole completare il gioco al 100%. Impresa tutt’altro che semplice: se, come dicevamo, il gioco è già abbastanza difficile di per sé, tentare di raccogliere tutte le gemme è un’impresa ancor più ostica, che farà sudare freddo anche i giocatori più navigati, complice anche un sistema di controlli non proprio perfetto. Il gioco, dunque, non si presenta come particolarmente innovativo e, rispetto agli altri episodi, è forse quello invecchiato peggio, a causa di qualche imperfezione nei controlli e nella telecamera. Certo, le soundtrack del gioco sono storiche, e chiunque abbia giocato al titolo non potrà non ricordare almeno una traccia da fischiettare allegramente tra una partita e l’altra. I livelli sono vari, per quanto riguarda le ambientazioni: si va da location esotiche a lugubri castelli e laboratori, passando per foreste e chi più ne ha, più ne metta. Sebbene i livelli rimangano meno impressi di quelli dei successori, abbiamo comunque tra le mani un titolo dotato di un buon level design, con livelli che riescono ad essere sempre divertenti, per quanto talvolta proibitivi.Tirando le somme, il primoCrash Bandicoot rappresenta un episodio storico per essere il capostipite di una delle serie più importanti per la console grigia di casa Sony, ma si tratta anche di un titolo acerbo, una crisalide destinata ad evolversi solo negli episodi successivi. L’evoluzione della specie Come dicevamo, il gioco riscontrò un buon successo di critica ma, soprattutto, di pubblico. Per questo non tardarono a cominciare i lavori su un secondo episodio, sempre su Playstation. Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back, uscito nel 1997, riuscì non solo a consolidare il successo del primo capitolo, ma anzi ad aumentarlo, sia in termini di vendite che in termini di apprezzamento della critica. Stavolta, il dottor Neo Cortex si presenta negli insoliti panni di paladino della giustizia, chiedendo a Crash di raccogliere i cristalli sparsi per il mondo per salvare la terra. Nonostante i dubbi sulle vere intenzioni del vecchio nemico, Crash parte nell’impresa senza indugi, avventurandosi per oltre 20 livelli di gioco alla ricerca dei fantomatici cristalli. Dal punto di vista grafico, il gioco è decisamente migliorato rispetto al primo episodio: i modelli di Crash e degli altri personaggi sono più definiti, i livelli più vivi e dettagliati. Vengono anche limate le imperfezioni che affliggevano sistema di controllo e telecamera: controllare Crash non è mai stato così semplice ed intuitivo e il peramele risponde ai nostri comandi senza problemi di sorta. Anche dal punto di vista del gameplay viene ripresa la formula del primo capitolo: Crash dovrà muoversi per i livelli saltando, roteando, rompendo casse ed eliminando nemici. Grande novità sono i cristalli, elementi che, insieme alle gemme già comparse nel primo capitolo e che qui fanno la loro ricomparsa, diventeranno un simbolo della serie. In ogni livello, infatti, è presente un cristallo, quasi impossibile da mancare, e il cui recupero è necessario per proseguire nella storia del gioco. Anche qui la varietà delle ambientazioni colpisce ancora: il gioco ci catapulterà in foreste pluviali, su monti innevati, in pericolose fognature, e via così. I livelli mantengono una qualità molto alta, proprio come il primo capitolo, ma risultano più accessibili dal punto di vista della difficoltà. Con buona pace degli amanti delle sfide estreme, col secondo capitolo i Naughty Dog hanno infatti deciso di abbassare il livello di difficoltà del gioco, rendendolo accessibile a tutti i giocatori, anche i più piccoli. Certo, la difficoltà si alza notevolmente se si cerca di completare il gioco al 100%, proprio come succedeva nel primo capitolo. Trovare tutte le gemme diventa una sfida non solo di abilità nel controllare Crash ma anche di astuzia: non è sempre facile capire dove si nasconde una scatola o una gemma mancante. Non mancano le boss fight, ancora più divertenti ed evocative di quelle del primo capitolo, rendendo ciascuna sfida memorabile. In definitiva, Crash 2 è un episodio che ha giustamente conquistato il cuore di molti appassionati, rimanendo per molti il migliore capitolo della serie, e a buon ragione: il gioco ancora oggi è altamente godibile, nonostante siano passati quasi venti anni dalla sua uscita. Un titolo imperdibile per tutti gli amanti del platform, che probabilmente sarebbe il Crash più famoso se… Non c’è due senza tre Terzo anno dalla nascita di Crash Bandicoot, terzo gioco in arrivo: nel 1998 Crash torna sugli scaffali dei negozi di videogiochi con un titolo tutto nuovo. Crash Bandicoot: Warped vede Crash viaggiare attraverso cinque differenti mondi, ciascuno rappresentante un tipo di epoca e paesaggio, alla ricerca dei beneamati cristalli introdotti nel secondo capitolo. Il terzo gioco di Crash si presenta come un more of the same dell’episodio precedente: tornano i cristalli, le gemme, tornano anche le mosse di Crash introdotte con il secondo capitolo insieme ad altre totalmente inedite. Tra le novità ci sono le reliquie, che vengono assegnate quando il giocatore riesce a battere determinati tempi nel completamento di un livello.Una vera e propria modalità time attack, dunque, che spinge il giocatore a migliorarsi per ottenere tutte quelle disponibili in ciascun livello, che sono tre: zaffiro, oro e platino, in ordine crescente di difficoltà. Altra novità sta nel fatto di poter controllare la sorella di Crash, Coco Bandicoot, che avrà i suoi livelli dedicati nell’avventura, in cui potrà guidare un motoscafo, salire in groppa ad una tigre e pilotare un aereo. Questo punto ci porta ad un elemento importante di Warped, vale a dire i veicoli. Se in passato, a parte brevi intermezzi, la maggior parte dell’avventura prevedeva di far saltare Crash da una piattaforma all’altra, qui vengono introdotte varie tipologie di veicoli che, ove presenti, cambiano drasticamente il modo di giocare. La presenza massiccia di veicoli è uno degli aspetti che, con il tempo, più è stato criticato al terzo capitolo di Crash. Per chi scrive la presenza di veicoli non è assolutamente eccessiva, anzi: riesce a spezzare il ritmo in maniera egregia, donando una maggiore varietà ad un titolo che, altrimenti, sarebbe stato forse fin troppo simile al secondo capitolo. Di vero e proprio abuso di veicoli si potrà parlare in Crash: Wrath of Cortex, ma su questo torneremo prossimamente. Un altro elemento molto criticato del titolo sono i livelli acquatici. Croce e delizia di tutti gli amanti dei platform, i livelli acquatici di Warped non sono decisamente memorabili, complice una gestione della telecamera piuttosto discutibile, che ci costringe spesso ad avventurarci senza vedere i pericoli che si stanno avvicinando (il che può essere particolarmente frustrante quando si cerca di ottenere una reliquia). Fortunatamente si tratta solo di una manciata di livelli, perciò la qualità generale del titolo ne risente in misura limitata. Crash Bandicoot: Warped è il frutto maturo del peramele di Naughty Dog, che riprendono quanto di buono fatto con Crash 2 e lo ripropongono, limando ulteriormente la loro creatura. Per alcuni è il miglior titolo della serie, per altri è inferiore al secondo capitolo a causa di una dose eccessiva di veicoli che lo renderebbero “meno platform” rispetto al predecessore: quello che possiamo dire con certezza della terza avventura di Crash è che non verrà certo dimenticata facilmente da chiunque l’abbia potuta giocare, quale che sia il giudizio personale di ciascun giocatore. Gli anni non sembrano passati per questa avventura nel tempo, che merita senza dubbio di essere assaporata da chi, ai tempi, non era presente o non ha avuto occasione di provarla. Peramele motorizzati Come avevamo detto all’inizio, Naughty Dog aveva firmato un contratto per tre giochi con Universal, al termine del quale i diritti di Crash sarebbero rimasti a Universal (che, ricordiamo, ha sempre avuto i diritti sulla serie). Nonostante ciò, i Naughty Dog, prima di occuparsi di Warped, avevano cominciato i lavori su un altro gioco, un titolo di corse arcade con protagonista proprio Crash Bandicoot. Essendo il gioco in fase di sviluppo piuttosto avanzata, il team decise di continuare lo sviluppo di entrambi i titoli, allargando quindi il loro contratto con Universal per un ultimo capitolo. Crash Team Racing, uscito nel 1999, è il primo spin-off della serie, ed anche uno dei più riusciti (se non il più riuscito) nonostante gli anni passati da allora. Si tratta di un gioco di corse arcade molto simile a Mario Kart 64: si può scegliere un personaggio tra i molti protagonisti ed antagonisti della serie per correre su percorsi più o meno ispirati alla serie principale. Il titolo presenta anche una modalità avventura in cui il giocatore può completare numerose sfide all’interno delle piste, oltre che sfidare dei boss in corse mozzafiato. Ovviamente, il titolo dà il meglio di sé in multiplayer, offrendo un divertimento virtualmente infinito fino ad un massimo di quattro giocatori. In un tempo in cui il multiplayer online era ancora un sogno lontano, lo split-screen di Crash Team Racing era una delle migliori esperienze da salotto disponibile su PS1, riuscendo comunque ad offrire una buona dose di divertimento anche ai corridori più solitari grazie alla modalità avventura. Non si tratta forse di un titolo imperdibile come il secondo ed il terzo capitolo della serie principale, ma nonostante questo, Crash Team Racing merita di essere recuperato dai fan della saga e da chi cerca un’esperienza multigiocatore semplice ed immediata. Crash Party Finito il contratto con Naughty Dog, durato anche più di quanto previsto, Universal decise di affidare lo sviluppo di un ulteriore spin-off ad Eurocom Entertainement Software, compagnia che negli anni 2000 sarà responsabile di molti prodotti su licenza e che ha chiuso i battenti nel 2012. Crash Bash, uscito su PS1 nel 2000, mantenendo la cadenza annuale del peramele sugli scaffali, porta un altro allontanamento dalla serie principale, stavolta in direzione dei party game. A differenza di Mario Party, dove si alternano un gioco dell’oca rivisitato e minigiochi, in Crash Bash abbiamo solamente questi ultimi a farla da padrone. Il gioco presenta una modalità avventura, affrontabile anche in cooperativa con un altro giocatore, dove il protagonista (selezionabile tra una rosa di personaggi della serie provenienti dai ranghi dei buoni e dei cattivi) deve superare dei minigiochi per poter accedere al boss di fine area e poi alla zona successiva fino ad arrivare allo scontro finale. I minigiochi presentano anche ulteriori sfide, sempre più difficili: se per ottenere i trofei e quindi procedere nel gioco basta vincere per tre volte, per ottenere cristalli, gemme e reliquie (necessari per completare il gioco al 100% e per sbloccare tutti i minigiochi) è necessario riuscire in sfide ben più impegnative, che solitamente prevedono vittorie partendo da condizioni di svantaggio. Ovviamente è presente anche una modalità libera, dove si possono rigiocare tutti i giochi già sbloccati con un massimo di tre amici: ed è qui che il titolo dà il suo meglio, proprio come in quello di racing. I minigiochi sono di vario tipo e sarebbe troppo lungo descrivere ciascuno di essi: basti dire che si tratta perlopiù di livelli davvero divertenti e ben congegnati, ideali per sfide brevi ma intense tra amici, sebbene non tutti siano allo stesso livello. Come Crash Team Racing, ed anche più di esso, Crash Bash non è un titolo imperdibile, non è ha fatto la storia, ma rimane comunque una parentesi molto divertente nella vita del nostro peramele preferito. Una conclusione forse sottotono dell’era PS1 di Crash Bandicoot, ma comunque un buon titolo. La fine di un’epoca Con il finire dell’era PS1 si chiude un’epoca per Crash: non solo la fine di quella Naughty Dog (che era già finita prima di Crash Bash), ma anche la fine dell’esclusività Sony. Quando Crash sarebbe tornato l’anno successivo lo avrebbe fatto con un nuovo sviluppatore e su nuove piattaforme. Di questo, però, ne parleremo in un altro momento. Quello che resta da fare è consigliare - a chiunque ne abbia la possibilità e non l’abbia già fatto - di recuperare i titoli di cui abbiamo parlato: per chi possiede una PS3 è possibile acquistare i titoli ad un prezzo irrisorio dallo store online del Playstation Network, portandosi a casa (per quanto virtualmente) veri e propri pezzi di storia videoludica. Nonostante il futuro arrivo di versioni rinnovate su PS4, gli originali non perderanno mai il loro valore storico. Che siate in cerca di avventure platform da ricordare negli anni a venire o sfide multigiocatore per occupare le serate con amici, qui troverete ciò che fa al caso vostro. Commento Finale Abbiamo gettato uno sguardo rapido sulla prima fase della vita di Crash Bandicoot, quella che molti fan (per non dire tutti i fan) considerano la più cara, quella che tutti i ragazzi cresciuti tra gli anni ’90 ed i primi anni 2000 ricordano con nostalgia. Che queste righe siano state per voi un’occasione di riportare alla mente cari ricordi o di scoprire un pezzo di storia che vi siete persi, poco cambia: quello che conta è parlare dei miti che ci hanno accompagnato, affinché il loro ricordo non muoia e continui a vivere tra noi, contagiando anche chi non era lì per viverli in prima persona. In attesa, forse, del loro ritorno. fonte:spaziogames.it
  11. PlayStation Now: 59 nuovi titoli

    Sony ha annunciato, attraverso il blog ufficiale europeo di PlayStation, l’aggiunta di 59 titoli nel catalogo PlayStation Now, il servizio di gaming streaming della società. Qui di seguito potete trovare l’elenco completo dei nuovi giochi mentre vi ricordiamo che, per il momento, il servizio PlayStation Now non è disponibile in Italia: How To Survive Mousecraft Titan Attacks! Learning With The Pooyoos – Episode 1 Red Johnson’s Chronicles Toybox Turbos Bodycount Damnation Cel Damage HD Order Up! Joe Danger 2: The Movie Braid Alien Spidy Bomberman Ultra Pid Papo & Yo Spelunky Oddworld: Stranger’s Wrath HD Lumines Supernova Sonic Adventure Sonic Unleashed Murdered: Soul Suspect Lara Croft: Guardian of Light Quantum Conundrum Spec Ops: The Line Borderlands: The Pre-Sequel Duke Nukem Forever The Darkness II WWE 2K15 Magic Orbz Mahjong Tales: Ancient Wisdom Battle Vs Chess Red Johnson’s Chronicles – One Against All Don Bradman Cricket 14 Hunter’s Trophy 2: America Judge Dee: The City God Case Truck Racer Alien Rage Space Ace Final Exam Rotastic Death Track Anna Extended Edition Blood Knights Dynasty Warriors: Strikeforce Ninja Gaiden 3: Razor’s Edge Frogger Returns MX VS ATV Supercross Blazblue Chronophantasma Shatter Ethan: Meteor Hunter Alex Kidd in Miracle World Altered Beast Golden Axe Sonic The Fighters Super Hang-On Virtua Fighter 2 Two Worlds II X Blades R-Type Dimensions
  12. F1 2016: pre-ordine su Xbox One

    Mentre la stagione di Formula 1 è giunta al suo giro di boa, il rilascio di F1 2016 si avvicina sempre di più. Il titolo infatti sarà disponibile, per PC, PlayStation 4 e Xbox One, a partire dal 19 agosto. Da poche ore il gioco, nella sua versione per la console di casa Microsoft, è già disponibile per il pre-ordine e per il pre-download. Potete raggiungere la pagina Xbox Store dedicata a F1 2016 direttamente attraverso il seguente link. Data di uscita: 19 agosto 2016
  13. Videogames in uscita ad agosto

    [h=3]No Man's Sky[/h][h=3]Sviluppatore: Interno Piattaforma: PC, PlayStation 4 Genere: Action/adventure Data di Rilascio: 10-08-2016[/h] [h=3]F1 2016[/h]Sviluppatore: Codemasters Birmingham Piattaforma: PC, PlayStation 4, Xbox One Genere: Simulazione Data di Rilascio: 19-08-2016 [h=3]Deus Ex Mankind Divided[/h]Sviluppatore: Eidos Montreal Piattaforma: PC, PlayStation 4, Xbox One Genere: Gioco di ruolo Data di Rilascio: 23-08-2016 [h=3]Champions of Anteria[/h]Sviluppatore: Blue Byte Piattaforma: PC Genere: Strategico Data di Rilascio: 30-08-2016
  14. Rise of the Tomb Raider PS4

    Da qualche tempo non sentiamo più parlare di Rise of the Tomb Raider, ultimo episodio della ventennale saga di Lara Croft, disponibile da novembre 2015 su Xbox One e da gennaio scorso su PC. Crystal Dynamics aveva già riferito che a fine 2016 sarebbe scaduta l'esclusiva temporale di Microsoft, ma l'assoluto silenzio intorno al progetto ha fatto temere ai possessori di PS4 che Lara possa avergli detto addio per sempre. Square Enix ha confermato che Rise of the Tomb Raider giungerà su PlayStation 4 il prossimo 11 ottobre. Chiamata Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration, la versione per la console Sony includerà il gioco completo più un capitolo ambientato nel maniero Croft e intitolato Blood Ties. Saranno presenti anche il livello di difficoltà “Extreme Survivor”, nuovi abiti, nuove armi e i DLC già pubblicati in precedenza. Blood Ties supporterà anche PlayStation VR, per permettere ai giocatori di esplorare in prima persona il maniero Croft. “Blood Ties, un nuovo DLC premium, permette ai giocatori di esplorare in prima persona il maniero Croft. Quindi, potranno anche difenderlo da un’invasione zombie” ha spiegato Square Enix “Lara deve esplorare la proprietà per provare che lei è il legittimo erede, pena perdere tutti i beni e tutta la proprietà. I giocatori possono testare la loro abilità con gli zombie nella modalità Lara’s Nightmare, dove i giocatori dovranno liberare il maniero da una presenza malefica”. Tutti i nuovi contenuti, eccezion fatta per quelli esclusivi per PlayStation VR, arriveranno anche su Xbox One e PC senza alcun costo aggiuntivo per i possessori del Season Pass di Rise of the Tomb Raider.
  15. GamesCom 2016

    L'E3 si è ormai concluso da qualche settimana ed è il momento di pensare al prossimo grande evento dedicato al mondo dei videogiochi: la Gamescom 2016. L'edizione di quest'anno si terrà dal 18 al 21 agosto, ecco i publisher che finora hanno confermato la loro presenza: 505 GAMES Activision Blizzard Deutschland GmbH BANDAI NAMCO Entertainment Germany GmbH Bethesda Softworks Zenimax Germany GmbH CCP hf CD PROJEKT S.A. Deep Silver a division of Koch Media GmbH Don’t Nod Entertainment Electronic Arts GmbH Blizzard Entertainment SAS Focus Home Interactive Frontier Development PLC GIANTS SOFTWARE ENTERTAINMENT GMBH HTC Vive Kalypso Media Group GmbH Konami Digital Entertainment B.V. Microsoft Corporation Milestone Srl Nintendo of Europe GmbH NORDIC GAMES GmbH NVIDIA GmbH Oculus VR, Inc. Perfect World Europe B.V. Rebellion Splash Damage Square Enix GmbH Take-Two Interactive GmbH Techland Sp z . UBISOFT GmbH Wargaming Europe S.A.S Warner Bros. Entertainment Inc
  16. DualShock 4 Crystal

    Sony ha annunciato alcuni controller in edizione limitata per la sua PlayStation 4. Nel video qui sotto, vediamo Crystal, la variante con livrea trasparente di DualShock 4, che debutterà sul mercato europeo il prossimo 20 luglio. Il controller sarà disponibile solo fino ad esaurimento scorte, e su Amazon.it, ad esempio, è in vendita a 69,80€. Insieme a lui, debutteranno anche le colorazioni Gold (già esaurita su Amazon) e quella Steel Black, in vendita a 63,99€. Potete vedere nella galleria in calce le immagini dei nuovi controller. Qui sotto, in embed, trovate anche il video di presentazione del controller Crystal. Vi piacciono queste colorazioni?
  17. DBTech - Advanced User Tagging

    Salve a tutti e buonasera, da adesso è possibile taggare l'utente, basta semplicemente scrivere @nomeutente e al diretto interessato arriverà una mail la quale lo avvertirà che è stato taggato in un post, sempre che questa opzione sia attivata nelle proprie impostazioni. Questo serve principalmente per far sapere alla persona interessata che il messaggio è indirizzato direttamente a lui. Mi auguro possiate gradire, ciao a tutti e alla prossima :wink:.
  18. Verbi in ordine alfabetico

    E' facile basta scrivere un verbo dalla a alla z comincio io: a....amare
  19. Odio o Amore

    Un altro giochino Allora io dico il nome di un oggetto, personaggio, qualsiasi cosa mi venga in mente, e chi scrive dopo di me deve dire se odia o ama questa cosa, e poi ne propone un'altra all'utente successivo... la regola è che NON ci sono le mezze misure! O si odia o si ama... Faccio un es.: io scrivo "cioccolata", e chi scrive dopo di me deve dire se odia o ama la cioccolata, e poi scrive un nuovo nome/oggetto ecc.!!! Inizio io allora... ballare
  20. Contiamo con le immagini

    Questo giochino è semplice.....contiamo fino all'infinito postando immagini che contengono delle cifre....ovviamente il primo numero è:
  21. Ratchet & Clank Saga

    La saga di Ratchet & Clank è una delle più amate dal popolo videoludico. Con questa serie di 5 video, andremo a ripercorrere tutta la saga, partendo dalle origini di insomniac, fino ad arrivare al discusso film che sta per approdare nelle sale. In questo primo episodio vedremo le origini di insomniac, dalla fondazione avvenuta nel 1994, passando per Spyro, il loro primo grande successo, fino ad arrivare al primo episodio di Ratchet & Clank uscito su playstation 2 nel 2002. Buona visione!
  22. Capcom ha annunciato quest’oggi la data di uscita delle versioni PlayStation 4 e Xbox One di Resident Evil 4. Il titolo giungerà sulle console di casa Sony e Microsoft durante il mese di agosto, più precisamente il 30 agosto. Questa edizione includerà tutti i contenuti aggiuntivi già pubblicati per il gioco mentre per il momento la software house non ha annunciato un costo per le versioni PS4 eXbox One di Resident Evil 4. Restate con noi per conoscere tutti gli aggiornamenti sul gioco. Data di uscita: 18 marzo 2005 GC - 4 novembre 2005 PS2 - Versione HD (PC) 28 febbraio 2014 - 29 ottobre 2015 (Wii U) - 30 agosto 2016 (PS4-Xbox One) Personalmente non vedo l'ora di metterci le mani sopra!
  23. Comprato oggi, non riuscivo più a staccarmi...l'online non l'ho ancora provato.
  24. PlayStation 4 Slim in arrivo

    Secondo The Wall Street Journal, che a suo tempo anticipò anche l'annuncio diPlayStation 4 NEO, Sony non sta lavorando solo alla versione potenziata della sua console, ma anche ad una PlayStation 4 Slim. Tutte le precedenti console domestiche della compagnia, hanno effettivamente visto l'arrivo di una versione ridotta, e anche Xbox One il 31 agosto sarà seguita dalla più piccola Xbox One S. Secondo la fonte, l'annuncio arriverà entro settembre, quando si terrà il Tokyo Game Show, ed a sostenere la notizia sarebbero gli analisti. Attenzione, parliamo solo di una versione Slim, che non è NEO, sull'annuncio della quale non abbiamo novità.
  25. Tutta la storia di Warcraft

    "Armati di cuffie, spegni luci e telefono e parti assieme a noi in questo viaggio nel magico mondo dove sono ambientanti alcuni dei più bei giochi di sempre. La storia del meraviglioso mondo di Warcraft, narrata nel dettaglio e con fantastiche immagini e video tratti dall'engine di WoW. Prima puntata: La nascita dell'universo e la venuta dei Titani. " Oggi pubblichiamo il primo episodio di una nuova serie dedicata alla storia di Warcraft, sperando che possa essere di vostro gradimento. Vi invitiamo a esprimere il vostro parere nei commenti, dando magari qualche consiglio su come migliorare o facendo critiche costruttive. Auguriamo a tutti i nostri lettori una buona visione! a cura di spaziogames.it